Ascensore


La comunione delle menti

 

Tiziano Lucci

Laureato in Scienze della Comunicazione, artista visivo digitale e compositore di musica elettronica contemporanea, si specializza nello studio delle relazioni che intercorrono tra i processi cognitivi umani, le immagini mentali depositate nella memoria di ogni individuo e le immagini pubblicitarie ai cui messaggi siamo esposti quotidianamente; collabora quindi con agenzie pubblicitarie e consegue un Master in Storia e Tutela dell'Arte; compone colonne sonore e ambientazioni acustiche per spettacoli teatrali, corti cinematografici e gallerie della città in cui vive e lavora, Roma. Pubblica anche a Cuba e Los Angeles.

Si avvicina all'Arte visiva in modo fortuito all'età di 17 anni: comincia a dar fuoco alle tele per togliere materia alla materia utilizzando la scia di fumo di un accendino come pennello; smette quindi di concentrarsi sui mezzi di "produzione" d'Arte come il pennello, il gesto e il fuoco e si appassiona ai mezzi di "riproduzione" artistica come le macchine analogiche e quelle digitali. 

Negli ultimi 5 anni si concentra sui rapporti uomo-computer e sui modi in cui questo mezzo modifica (come ogni nuova tecnologia) il cammino del pensiero umano. Non utilizza un mezzo in particolare per esprimersi ma ritiene che ogni mezzo abbia il suo perché e le sue necessità da adempiere. Il computer, in particolare, in questo momento storico ha troppa influenza sull'intelletto per poter essere evitato. Le sue creazioni artificiali non sono composizioni arbitrarie, ma seguono la legge di crescita degli insiemi che si trovano in natura, come piante e animali. Per questo, pur trattandosi di Arte Contemporanea, sono state associate ai sapori che trasmettono le antiche collezioni, e giudicate dalla critica degli "autentici mirabilia".

 

 

a cura dell'Ass. "Merzbau - Arte e Cultura" sede legale via del Badile n. 14 - 00159 Roma - cell. 347 7074779 fax 06.23317832