Home > Magazine > Recensioni > articoli

Alterazioni urbane
Francesca De Nicolò

Dove: Maxxi
Quando: 02/12/2003 - 08/02/2004
Info: Via Guido Reni 6 tel. 063202438 Or. 11.00-19.00 chiuso il lunedì Ingr. gratuito

Kara Walker

Al Maxxi dal 2 dicembre sino all’8 febbraio 2004. Manzelli e Walker a cura di Paolo Colombo.

E’ bello il lavoro di Margherita Manzelli. Ragazze abbandonate, bambine, adolescenti, deformate, trasformate, che si scrutano e si fanno scutare dagli avventurieri di quella serata veramente cool nella quale si è inaugurata la nuova sezione del Maxxi. Sono giovani emaciate ma sempre composte. Riverse, ci guardano e ci chiamano ipnotizzanti dai loro letti, quando stanno per andare a dormire. Sono delle volte nude, ma animate da occhi deformanti che ci chiamano e ci contaminano. Anche una performance dove, da un oblò, potevamo vedere un ipotetico insettone che si muoveva altamente instabile.

Bellissimi anche i cigni che ovunque e comunque inondano la sala; è un emancipazione dell’approssimazione, quella di Kara Walker, come lei stessa chiama il suo lavoro, uno spettacolo messo su con ombre, che si annodano e evocano fiabe. Ma sono anche cattivi incubi dove, senza pietà, teste mozzate di bambini rotolano sul muro. Ed ancora colli di cigni che si trasformano in altro, in un gioco ambiguo sensuale, sessuale, dove tutto è in continua metamorfosi.

Mobilitaty interessante, quì ancora, l’arte contemporanea si interroga sulla possibilità dell’allestimento. Al progetto virtuale partecipano in tantissimi, seguendo un intenzione di contaminazione, inseguita all’insegna della mobilità e della variabilità della società contemporanea.

Intanto cumuli di macerie occhieggiavano fuori dall’ ex caserma di Via Guido Reni.

E in concomitanza, Anish Kapoor presentava la montagna, la pietra, lo specchio alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna

02/12/2003

a cura dell'Ass. "Merzbau - Arte e Cultura" sede legale via del Badile 14 - 00159 - Roma | Cell. 347 7074779 - Fax +39 06 97258910